Eterni domini

Si dice che non vi sia nulla di eterno, eccetto l’amore dei genitori per i figli. Eppure, non tutti sono d’accordo.

Recentemente, mi sono imbattuto in una questione che mi sembra interessante. I nomi di dominio, una volta registrati, sono soggetti a scadenza (rectius: decadenza)? Oppure posso mantenere il mio dominio per tutto il tempo che voglio, anche senza modificare in alcun modo il sito?

La questione è interessante e, per quanto ne so, non ancora studiata in dottrina né affrontata dalla giurisprudenza. Provo ad offrire un brevissimo e modestissimo contributo ad un possibile dibattito.

La registrazione dei nomi di dominio – com’è noto – è regolata dalle regole di naming, che prevedono il principio first come, first served. In poche parole: chi tardi arriva, male alloggia; chi registra per primo il proprio nome di dominio è favorito rispetto a tutti gli altri potenziali aventi diritto. Fin qui, nulla quaestio.

Accade, però, che il Codice della proprietà industriale, in più di una disposizione, parifichi i domain name ai marchi di impresa. In particolare, l’art. 21 del CPI stabilisce che: “E’ vietato adottare come ditta, denominazione o ragione sociale, insegna e nome a dominio aziendale un segno uguale o simile all’altrui marchio se, a causa dell’identità o dell’affinità tra l’attività di impresa dei titolari di quei segni ed i prodotti o servizi per i quali il marchio e’ adottato, possa determinarsi un rischio di confusione per il pubblico che può consistere anche in un rischio di associazione fra i due segni”.

Anche nel caso dei marchi vale la priorità della registrazione, sebbene sia ammessa la dimostrazione del preuso. La giurisprudenza interpreta in maniera restrittiva (troppo?) la nozione di preuso e accolla in capo al soggetto che vuole far valere il diritto, l’onere di dimostrare la priorità dell’utilizzo di quel marchio (seppur limitatamente a quel settore merceologico ed all’ambito territoriale nel quale il marchio è stato adoperato). Nel caso dei nomi di dominio, ricordo una decisione del tribunale di Catania che ha stabilito che la registrazione di un nome di dominio possa valere come preuso.

Ma cosa accade se, una volta registrato il nome di dominio, non lo utilizzo e/o non aggiorno il sito? Nel caso dei marchi, l’art. 26 CPI sancisce la decadenza del marchio di impresa, nel caso in cui non se ne faccia uso per almeno cinque anni. La medesima regola vale anche per i nomi di dominio?

La questione non è disciplinata dalle regole di naming, che, all’ultimo inciso dell’art. 4, si limitano a prevedere che :”I nomi a dominio sono registrati per il periodo di un anno dalla data di registrazione, ovvero fino alla data indicata nel DBNA nel campo “expire” e sono rinnovati automaticamente ad ogni successiva scadenza in presenza delle condizioni stabilite nel presente Regolamento, qualora non sia intervenuta un’operazione di delete domain o di passaggio in NO-PROVIDER entro la scadenza del nome a dominio e del relativo grace period”.

È allora necessario ripensare alla ratio dell’art. 26 ed alla sua applicabilità anche ai nomi di dominio.

Affronto subito il secondo punto, perché mi sembra più semplice. L’equiparazione marchio-nome di dominio, già affermata dalla giurisprudenza di merito, viene ad essere ora sancita dal Codice della proprietà industriale. Ciò dovrebbe determinare – a mio modesto avviso – che tutte le norme sui marchi sia applicabili, mutatis mutandis, anche ai nomi di dominio. Se il nome di dominio è un marchio, allora pare agevole concludere che, se i marchi decadono, decadono anche i nomi di dominio.

Il primo punto, invece, è apparentemente più complesso.

Il diritto di esclusiva si fonda sulla duplice necessità di non indurre in confusione i consumatori e di evitare che un’impresa possa sfruttare la notorietà di un’altra.

L’esistenza di una norma sulla decadenza dei marchi si spiega con la necessità che un determinato marchio venga effettivamente utilizzato e che non sia preclusa in eterno la possibilità per i terzi di adottare il medesimo marchio o marchi similari, anche in assenza dello svolgimento di un’effettiva attività economica.

Si tratta di una motivazione che, evidentemente, può essere traslata anche ai nomi di dominio. Per quale motivo il diritto dovrebbe riconoscere tutela ad un nome di dominio – segno distintivo di una determinata attività (per comodità limitiamoci al conflitto tra attività economiche) – che non venga utilizzato, precludendo a terzi la possibilità di utilizzare quel medesimo dominio? Siete d’accordo?

Consigli di lettura: nessuno, ma un consiglio discografico. C’è un bellissimo bar, all’inizio di Viale Aventino, che vende anche dischi vintage (oltre ad avere appesi qua e là alcuni interessanti cimeli musicali). È un posto molto carino; se siete fortunati, potete imbattervi anche in qualche regista o in qualche starlette cinematografica. Se siete fortunatissimi, potete trovare anche me che faccio colazione con il mio amico Sergio, discutendo di massimi sistemi (traduzione: commentando le donne che entrano nel bar, parlando di vecchi dischi, di calcio o di altri argomenti appassionanti, che spaziano dai reality show ai gironi di qualificazione al campionato mondiale di curling). In questo bar strano ho trovato Quah! di Jorma Kaukonen. Forse alla maggior parte di voi questo nome non dice nulla (era il chitarrista dei Jefferson Airplane e di Joni Mitchell), ma andate su YouTube a dare un ascolto. Era il mio disco preferito a 15 anni. A 35 mi piace ancora molto (non sono cambiato poi tanto da allora…).

About gmriccio

Professor of Comparative Law. Lecturer of Copyright and Media Law. Of counsel at www.mazzetti-rossi.it
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s